Campagna Vodafone: confronto tra Internet Keys

Alessandro Pagano

29 Marzo 2009

Grazie a BuzzParadise e Vodafone, sono stato coinvolto nella campagna “Prova la nuova chiave USB Vodafone 3G“.

Vodafone sostiene che la sua offerta Internet in mobilità tramite l’adapter USB, sia la migliore tra i competitor, quindi ha dato la possibilità ai blogger di provare tutte le offerte: wind, tre, tim e vodafone e di effettuare una recensione.

A seguire troverete la tabella riassuntiva di tutti i provider, ma una premessa è d’obbligo.
Le prove Indoor e Outdoor sono state effettuate nella zona di Bari e, almeno in questa zona, nessuno dei provider assicura una velocità aderente a quella dichiarata di 7,2mbit (infatti per cautelarsi legalmente scrivono “fino a 7,2…”), le valutazioni quindi sono state effettuate in base alla velocità effettiva, senza considerare la discrepanza da quella dichiarata (che si verifica anche sulle adsl… figuriamoci sui collegamenti UMTS-HSDPA).

Come sapete, sono utente Linux, quindi è stato valutata la “Customer Experience” considerando l’installazione e dashboard di connessione di un sistema Linux (per la precisione Ubuntu 8.04 sul netbook Dell mini 9).

immagine-1

I package sono tutti molto simili: un box di plastica (pensate ad un DVD) con all’interno la chiavetta USB, la scheda SIM (un grazie Andrea Colaianni che ha provveduto alle attivazioni e alla risoluzione dei problemi “burocratici” di attivazione). Molto apprezzabile Vodafone, che ha inserito una microSD da 2GB utilizzabile con la chiavetta (utilizzabile per cellulari e tutte le chiavette USB 3G).

Sotto l’aspetto della Customer Experience su ambiente Linux, gli approcci di Vodafone e Tim sono ideali. Il primo mette a disposizione una completa dashboard sviluppata dal progetto “betavine” (ottima community), mentre Tim mette a disposizione i driver Linux su CD. Nulla di tutto ciò per Tre e Wind che mi hanno costretto a ricercare su internet la soluzione migliore per installare e monitorare la connessione che comunque avviene senza problemi con gli strumenti forniti di default da Ubuntu.

Per “assistenza” ho inteso la facilità di reperimento e di consultazione della manualistica. Nessuno dei provider testati eccelle in questo aspetto. Vodafone e Tim sono più organizzati degli altri.

La copertura di rete vede Tre e Vodafone nelle prime posizioni, ma anche Tim si difende. Peccato per Wind che non ha una copertura completa sia in indoor sia in outdoor.

La qualità tecnica delle chiavette è pressochè identica. Tutte sono costruite da Huawei, mentre Tim si affida a Onda.

La campagna era incentrata sulla qualità del servizio, ma mi aspetto un dibattito (siete caldamente invitati a commentare) sulla qualità delle offerte commerciali, valutate anche alla luce di questa “prova su strada” nel loro rapporto costo/servizio.

Ancora grazie a Vodafone e BuzzParadise (rappresentato da Andrea Colaianni).

Follow Me

Seguimi sui social per essere sempre aggiornato sulle mie attività!

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai una mail ad ogni post pubblicato