Pinocchio 2112

Alessandro Pagano

17 Ottobre 2009

Vi presento con piacere un libro di Silvio Donà, professione Bancario, passione Scrittore… e si sa, in questo mondo valgono più le passioni vere e profonde che le etichette esteriori.Un’umanità imbarbarita, immemore della propria storia, vive confinata nel sottosuolo dove ha creato una società in cui vige la legge del più forte. Cosa è successo sulla superficie della Terra?
Tra i pericolosi vicoli di un mondo che non gode della luce del sole si muove un “cercatore” a caccia di una merce molto particolare: i libri, unici testimoni di un passato felice e perduto.
Il suo strano mestiere lo porterà a confrontarsi col più pericoloso capo banda della sua città, ma soprattutto a trovare qualcosa di ancor più prezioso dei rari volumi che cerca: l’affetto di un bambino, l’amore di una donna e una sorprendente, devastante Verità.

Non potrei che trovarmi d’accordo con il filo rosso sotteso in questo libro dall’ambientazione fantascientifica. La condivisione libera del sapere viene vista come fonte inesauribile di scienza, di esperienza, di ricordi. La libera diffusione della cultura rappresenta l’unica speranza di combattere l’imbarbarimento della nostra società.

Per saperne di più consultate la nota editoriale oppure la pagina su InternetBookStore o ancora, quella di Leone Editore.

«Io procuro gli oggetti più assurdi che si possano desiderare in un mondo in cui il vizio è regola e l’eccesso non è punito, in cui chi ha la forza può tutto e chi è debole non ha che se stesso da vendere. E se non vale molto agli occhi di nessuno, allora può solo fuggire e subire. O scegliere di smettere di soffrire. E morire…
Io procuro il passato.»

Follow Me

Seguimi sui social per essere sempre aggiornato sulle mie attività!

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai una mail ad ogni post pubblicato