Sony-Ericsson W760: entertainment phone

Alessandro Pagano

5 Luglio 2008

Sembra che BuzzParadise, e il mio BuzzAngel abbiano avuto un incredibile sesto senso, nel coinvolgermi nella campagna Sony Ericsson, riguardante il nuovo cellulare W760. Un graditissimo regalo “pre-laurea” che mi da uno sprint tale da riprendere estemporaneamente a scrivere, e recensire questo prodotto.Rispunta la mia testolina sulle pagine del mio sito. E’ da tantissimo che non scrivo, è da tantissimo che non “curo” il mio spazio sul web.
Da un po’ di tempo i progetti, anche quelli che ho più a cuore, sono stati messi in stato di “freeze”, per lasciar spazio ad un evento di portata eccezionale: la mia laurea!!

Il pacco arriva puntuale a casa mia e contiene un pratico e spazioso borsone, la scatola con il cellulare, un blocchetto di post-it firmati sony-ericsson, e un portacellulare a laccio (per intenderci, quelli da appendere al collo…).
Contento come un bambino, vado a scartare il tutto, e ad aprire la scatola contenente il cellulare, fornito con batteria standard, caricabatteria, auricolari stereo, cavo USB, manuale in italiano, software per la sincronizzazione dati con il PC, e una microSD (già inserita nel telefono) da 1GB.

materiale sonyericsson
(foto scattata con il cellulare w760)

Apprezzabile il design di questo slider compatto, dimensioni e peso ottime in relazione alle funzioni di questo entertainment phone.
E’ evidente che questo cellulare è stato pensato per coloro che amano la musica (non per nulla è chiamato “walkman phone”).
Accendo il dispositivo, sperando che la carica della batteria mi permetta lo smanettamento pre lettura del manuale: 45%, ottimo!!

Inizio a smanettare sui menu, controllo le funzioni principali, faccio la prima telefonata di prova: qualità audio della telefonata ottima!
Il menu mi sembra intuitivo, il software è gradevole di aspetto (mi sono accorto solo in seguito che è gradevole solo il tema di default :-)), e la navigazione nelle sezioni del menu è abbastanza veloce.
Una delle prime cose che ho provato è stata la radio, e la funzione walkman in riproduzione mp3. La qualità audio con gli auricolari stereo è ottima.

Prima che il telefono arrivasse, mi ero documentato sulle innovative funzioni, e la mia curiosità si è subito orientata sul sensore di movimento. Grazie a questo, è possibile regolare il volume della riproduzione musicale, solamente orientando il telefono verticalmente, è possibile cambiare brano (in avanti o indietro) semplicemente “shakerando” il telefono. girando il cellulare sul fianco, si può vedere un video, una foto sfruttando l’ampio schermo in orizzontale. Questa funzione è utile anche per i giochi, perchè permette di impugnare il telefono con entrambe le mani, e giocare sfruttando anche i tasti posti su entrambi i lati, facendo diventare il cellulare, una vera e propria console portatile. Nella modalità gioco (ad esempio giocando a Need For Speed) è possibile sterzare utilizzando il sensore di movimento, questo rende l’esperienza di gioco più realistica (sono rimasto sorpreso da questa applicazione del sensore di movimento).

La ricarica della batteria effettuata la prima notte, è durata circa 3 ore. Il giorno successivo, ho provato le altre funzioni, come il tanto sponsorizzato aGPS (gps assistito). Il sensore GPS funziona discretamente, ma per effettuare le localizzazioni su mappa, è necessario connettersi ad internet (sfruttando la connessione GPRS/UMTS/HSDPA), in modo da accedere a google maps. Non è possibile scaricare le mappe in locale (ad es. trasferire le mappe scaricate con la connessione internet casalinga, sulla microSD), e consultarle sul cellulare Offline (spero che in una versione successiva, questo sia reso possibile). Il software “tracker” consente di utilizzare il sensore GPS per fini “sportivi”, calcolando la velocità, il tempo di percorrenza di itinerari preimpostati, la distanza percorsa ecc… alla fine dell’allenamento, permette di analizzare l’attività attraverso grafici e tabelle: un vero personal trainer nel telefonino.

Tra il corredo software da notare “VideoDJ”, “PhotoDJ”, “MusicDJ”; che permettono l’editing e il mixing di foto, musica e video. E’ possibile ad esempio creare delle slideshow di foto, o di video, oppure differenziare le playlist o i filmati a seconda dello stato d’animo del giorno, attraverso un sistema di tagging di semplice gestione.

La scrittura degli SMS è buona, il sistema T9 è perfetto ma la tastiera un po’ “gommata” con i tasti stampati su un unico pannello rende la scrittura non velocissima: forse è una questione di scarsa abitudine.
La fotocamera è ottima: 3.2 mpixel rendono bene sia nello scatto di fotografie, sia nella registrazione di video, che vengono memorizzate nell’indispensabile MicroSD. Punto di debolezza, la mancanza del Flash, che rende difficoltose le foto in notturna.

Il software e i menu del telefono, permettono di accedere ai contenuti internet in maniera molto semplice, e integrano le funzioni del telefono, con svariati servizi web, rendendolo super adatto ai Blogger.

Passiamo ai difetti… Durante l’utilizzo della funzionalità aGPS, si utilizza il GPS e la connessione internet. Il telefono si surriscalda un bel po’, e consuma abbastanza la batteria… (e questo è comprensibile…)
Ieri sera, mentre stavo piazzando un nuovo record su “Guitar Rock Tour”, il telefono si è riavviato inspiegabilmente (sarà il caldo di questi giorni ?!?)
Altro difetto (che magari solo io avverto…) è che il software di sincronizzazione è solo per Windows XP SP2 e per Windows Vista. Niente che riguardi Linux o Mac… Magari ad Agosto con più tempo a disposizione, riesco ad effettuare la sincronizzazione con gli altri 2 sistemi operativi tramite Bluetooth e scriverò una guida.
La rubrica, non differenzia i campi “nome” e “cognome” e quindi l’importazione dei contatti dal mio samsung sgh-e720 non è stata felicissima… Se sul mio samsung ho 10 amici che si chiamano Fabrizio, ma con cognomi diversi, durante l’importazione qualcosa andrà irrimediabilmente storta, e sul nuovo e fiammante sony ericsson troverò un solo Fabrizio con 10 numeri… ahia…

In conclusione, il Sony-Ericsson W760 è un ottimo apparecchio considerato il costo (che si aggira sui 250 euro), ma per sfruttarlo al meglio è necessario sottoscrivere un piano dati, in modo da ottimizzare i costi della connessione GPRS/UMTS/HSDPA.
Su quest’ultimo punto scatta una piccola polemica nei confronti di TIM: è possibile che non sia disponibile l’sms auto-configurante per i servizi internet per questo telefono, che è venduto per ora in esclusiva TIM ?? Chiamerò il 119 e chiederò spiegazioni in merito.

Ringrazio Sony Ericsson, BuzzParadise il mio BuzzAngel (Luca Conti) per avermi dato questa opportunità, spero sinceramente che il mio ariticolo/recensione possa servire a rendere più chiare le idee su questo cellulare…

Disponibile qui la Brochure che mi è stata recapitata a casa, contenente le specifiche tecniche e le features principali dell’apparecchio.
Aspetto i vostri commenti in merito… si sa che la community in questo campo è assolutamente fondamentale…

Follow Me

Seguimi sui social per essere sempre aggiornato sulle mie attività!

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai una mail ad ogni post pubblicato