MSN Blog: a chi appartiene il vostro Blog ?

|

La risposta a questa domanda appare quantomai scontata leggendo il promo pubblicitario della Microsoft:

“Con MSN Spaces puoi creare facilmente il tuo blog (Web log) personale per condividere foto, pensieri ed esperienze con chiunque desideri. Apri il tuo spazio a tutti* oppure limita l’accesso solo a familiari e amici. Pubblica le tue foto, racconta le tue storie: tutto questo e altro ancora, GRATIS!”

Dobbiamo crederci? Io preferisco approfondire la questione interessando anche i suoi aspetti legali.
Leggendo la licenza d’uso del servizio di Blog su Msn si scopre che: “l’utente autorizza Microsoft a: (1) utilizzare, copiare, distribuire, trasmettere, visualizzare pubblicamente, eseguire pubblicamente, riprodurre, pubblicare, modificare, tradurre e riformattare il Materiale dell’utente”.

Già questo può sembrare abbastanza scandaloso, ma c’è di più: Microsoft applica anche un “copyright 2006 Microsoft”. In questo modo garantisce a se stessa i diritti d’autore di tutto il materiale inserito nei Blog!!

Alla luce di quanto detto, legalmente, il vostro Blog appartiene alla società Microsoft del noto Bill Gates.
Le vostre foto ed i vostri articoli sono detenuti da Msn che si riserva ogni diritto su quel “Materiale”. Leggendo il resto della Licenza d’uso comprenderete che forse avete commesso un grave errore ad accettarla.

La clausola che appare chiaramente su privacy2.msn.com/tou/it-it/default.aspx dice che:

MATERIALI PUBBLICATI O FORNITI DALL’UTENTE; MONITORAGGIO DELLE COMUNICAZIONI

Pubblicando o comunque fornendo a Microsoft materiali relativi ai siti Web MSN (il “Materiale”), l’utente autorizza Microsoft a: (1) utilizzare, copiare, distribuire, trasmettere, visualizzare pubblicamente, eseguire pubblicamente, riprodurre, pubblicare, modificare, tradurre e riformattare il Materiale dell’utente, in relazione ai siti Web MSN, nonché a: (2) concedere in sublicenza tali diritti nel limite massimo consentito dalla legge applicabile. Microsoft non è tenuta a pagare alcun corrispettivo per l’utilizzo del Materiale e può rimuovere tale Materiale in qualsiasi momento. Inviando il Materiale, l’utente garantisce e dichiara di essere titolare di tutti i diritti per concedere le autorizzazioni di cui alla presente sezione. Nel limite massimo consentito dalla legge applicabile, Microsoft si riserva il diritto di accedere a, e/o rendere note, informazioni che riguardano l’utente, ivi compresi i contenuti di comunicazioni, al fine di: (1) conformarsi a previsioni di legge o di rispondere nell’ambito di un procedimento legale; (2) assicurare l’adempimento dell’utente al presente Contratto; e (3) tutelare i diritti, la proprietà o gli interessi di Microsoft, dei suoi soci, o del pubblico.

Avete letto i termini del contratto di licenza prima di sottoscrivere accettandolo?

Alla luce di quanto detto, credo che la maggior parte dei Bloggers MSN abbiano accettato i termini del contratto, senza leggerlo: sembra assurdo accettare norme così limitative della libertà.

Spero si faccia sempre più campagna di informazione in questo senso e che i più attenti cerchino di illuminare la strada ai distratti o i pigri che non vogliono perdere tempo leggendo contratti di licenza, anche se contengono clausole così limitative.

Un altro testo interessante da leggere è Informativa sulla privacy di MSN e Windows Live

Autore: [email protected]

Precedente

GPL e DRM: il bivio della legalità

Speriamo che l’Unione…

Successivo

Resta sempre aggiornato!

Elaborazione in corso...
Fatto! Sei nell'elenco.

4 commenti su “MSN Blog: a chi appartiene il vostro Blog ?”

  1. E’ buona norma leggere sempre qualsiasi contratto, SEMPRE. Purtroppo il fatto che sia gratis fa si che la maggior parte dei webtravel non stiano molto a sottilizzare per cui…….l’unica arma per far si che l’utente sappia quel che fa è informarlo, un plauso quindi ad alessandro che alza il coperchio delle malefatte della nostra micro che seppur qualche merito ha adesso ci sta veramente strangolando a livello di liberta.

    Rispondi
  2. credo che stiamo andando in un senso unico.. internet non è la libertà di comunicare, la libertà di condividere, ma un pacchetto software di un monopolista. Internet diventerà un “software” di un big dell’informatica..

    Rispondi
  3. Pessimista Rino? indubbiamente stiamo attraversando un periodo in cui sono particolarmente velleitarie le pretese e prerogative delle major ma……prima che riescano ad ingabbiare internet ce ne corre
    http://laspinanelfianco.wordpress.com/2006/02/06/incatenare-internet/
    Cionostante è necessaria la massima attenzione e mai come adesso è fondamentale l’informazione e la consapevolezza che viene minacciata la liberta in modo spesso molto subdolo, prova ne è questo articolo di Alessandro. Ciao Rino.

    Rispondi
  4. Salve,

    vorrei esprimere la mia e nel massimo del rispetto visto che Alessandro c’è ne offre opportunità e per questo facendomi portavoce a nome di tutti lo ringrazio.

    Carissimi

    ormai sappiamo che il grande Bill intendere essere il dominatore in materia non ha caso ha dovuto fare tanta di quella benificenza onde evitare che il governo americano e Brussell gli sbucciassero tasse non da poco.

    E’ altrettanto vero che la pirateria cammina nel suo operato come un esercito di formiche laboriose, non a caso 9 programmi su 10 che girano nella rete sono falsi o duplicati.

    Con tutta onestà io passerei a Linux visto che addirittura ora la micro soft non lascia neppure scaricare gli aggiornamenti in automatico, ma soffermiamoci un attimo sulle nostre capacità e domandiamoci come poter accettare l’avanguardia della tecnologia senza troppi disagi o affanni nelle relative spese.

    Facile chiedere allo stato che intervenga a favore di queste categorie non a caso l’incentiva che offriva per l’acquisto di un pc da parte degli adolescenti ha avuto un boom non da poco.

    Grazie Sandro della libertà di espressione che ci hai offerto e ben vengano tali iniziative e lotte se pur di poca conoscenza.

    Personalmente mi impegnerò nel far girare questo tuo pensiero a tutti i miei amici di rete

    A presto
    ib

    Rispondi
it_ITItalian