Microlearning: quando utilizzarlo nel corporate training?

4 Novembre 2019

5 situazioni in cui il Microlearning è la scelta vincente

Il Microlearning è sinonimo di formazione rapida e concentrata, erogata in contenuti di breve durata che circoscrivono e veicolano un concetto in maniera secca e precisa.

La fruibilità è alla base di un percorso di Microlearning in cui il focus è orientato ad offrire un apprendimento continuo, diluito, personalizzato e che si evolve costantemente, fruibile in modalità “just in time”.

Classici esempi di strategie Microlearning efficaci si riscontrano nell’addestramento della forza vendita.

Al termine di una sessione di training sulle tecniche di vendita, ad esempio, l’utente può ricevere in mobilità dei casi di studio relativi a differenti situazioni ed approcci con i clienti. Successivamente può usufruire di ulteriori contenuti contenenti le best practice del settore. Più in là nel tempo, un piccolo gioco di ruolo può riportare l’attenzione sulle varie tecniche di vendita da utilizzare in differenti contesti.

Questa formazione parcellizzata (bite-sized) permette di contrastare l’oblio cognitivo inteso come quel fenomeno classico della mente umana che tende a dimenticare parte dei concetti appresi nel breve periodo consolidando, al contrario, i concetti che vengono somministrati costantemente nel tempo.

L’utente in formazione può non solo ricevere la formazione prevista per lui ma può accedere alle risorse formative in qualsiasi momento, attraverso qualsiasi dispositivo e poterne fruire in maniera semplice e soprattutto rapida considerando la breve durata.

Facendo riferimento all’esempio precedente, un venditore può, mentre raggiunge il cliente, ripassare una specifica tecnica di vendita o ripassare le caratteristiche peculiari del prodotto e le modalità migliori per presentarle.

La progettazione di un percorso di Microlearning è spesso una scelta vincente in differenti contesti aziendali perché i vantaggi apportati da questo approccio sono trasversali e soddisfano esigenze comuni.

In quali casi è davvero indispensabile avvalersi di questa strategia? Quando l’efficacia del Microlearning è massimizzata nel corporate training?

Analizziamo quando il Microlearning è la soluzione ideale.

C'è poco tempo da dedicare alla formazione.

Il tempo è una risorsa preziosa e spesso i dipendenti sono resistenti ad impiegarlo in attività di formazione a volte perchè si pensa che questo tempo sia sottratto all’operatività quotidiana. Erogare moduli corti, leggeri e ideali per un accesso rapido ed in mobilità, permette agli utenti di effettuare la formazione anche quando si possono dedicare pochi minuti al giorno a questa attività. 

Il coinvolgimento degli utenti è un obiettivo

Una corretta strategia di Microlearning permette un coinvolgimento eccezionale degli utenti, soprattutto per i percorsi formativi lunghi e che comprendono anche sessioni in aula.

Erogare contenuti in tutti i formati permessi dalla modalità Microlearning, ad esempio brevi video, infografiche, podcast, scenari e PDF interattivi, aumentano il coinvolgimento degli utenti e stimolano le conversazioni positive sull’argomento. Queste conversazioni possono essere utilizzate per parallele attività di Social Learning.

I dipendenti necessitano di supporto per aumentare le performance.

Il Microlearning è una strategia abilitante al supporto continuo degli utenti in formazione. È possibile stabilire degli obiettivi formativi specifici e parcellizzati e guidare l’utente verso il loro raggiungimento. Gli utenti sanno di poter contare su una knowledge base sempre a loro disposizione fruibile “just in time” per poter riprendere o approfondire uno specifico concetto.

Si vuole promuovere la cultura dell'apprendimento

Attraverso il Microlearning è possibile garantire agli utenti continue opportunità formative per promuovere la cultura dell’apprendimento. Le piccole dimensioni e la rapidità nella fruizione dei moduli di Microlearning permettono agli utenti di condividere molto facilmente i moduli di Microlearning favorendo l’apprendimento collaborativo e la diffusione delle best-practices.

Si deve far fronte al continuo e rapido cambiamento

Le tendenze e le dinamiche del mercato richiedono un rapido lancio di programmi formativi ed un costante aggiornamento di quelli già esistenti. I percorsi composti da moduli di Microlearning sono più facili da sviluppare, aggiornare e manutenere, garantendo una rapida risposta agli stimoli di cambiamento e alle evoluzioni aziendali.

Se ben progettato quindi il Microlearning permette di raggiungere ottimi risultati in diversi contesti di applicazione.

Avete da suggerirmi altri casi in cui ritenete sia ideale questo tipo di approccio?

Per approfondire

Inoltre vi lascio alcuni consigli riguardo alcune pubblicazioni molto utili per approfondire l’argomento per chi ha intenzione di introdurre il Microlearning nel corporate training.

Follow Me

Seguimi sui social per essere sempre aggiornato sulle mie attività!

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai una mail ad ogni post pubblicato